ANNUNCI IMMOBILIARI ATTIVITA' E LICENZE COMMERCIALI BASSANO DEL GRAPPA

L'ultimo restauro risale al da brandello della famiglia Manfrottoattuale proprietaria del palazzo. A seguito della ennesima necessità di ricostruire il Cavalcavia, si inserisce la vicenda del progetto palladiano. Insomma rappresenta la destinazione ideale per un week end in grado di acconsentire anche le persone più esigenti. Questa pianta di Bassano si rifà alla pianta disegnata da Francesco e Leandro dal Cavalcavia nel suo aspetto generale insieme aggiornamenti alla situazione del e quindi ha un grande capacitа documentale dello sviluppo della città del Brenta. Fu costruito alla metà del XVIII secolo, nella zona di Bassano del Acquavite denominata Cornorotto, incorporando un caratteristiche di mura, una torre e un nucleo preesistente di edifici del XV secolo sulla argine sinistra del fiume Brenta.

Alle 11 Di Passaggio A Bassano Cerco

Evidenzia grande padronanza nei particolari architettonici. Chiesa di San Donato. Il 30 settembre il Ponte viene aperto al pubblico passaggio. Quest'ultimo fece costruire la villa copiandola forse dal castello di Krassonitz in Moraviaresidenza insieme al edificio in Graz, della cugina Attems. Vi si accede attraverso una porta a bugne diamantate in pietra bianca, nel cui tamburo è ospitato il leone di San Marco con il opuscolo aperto, segno della pacifica abnegazione di Bassano alla Serenissima. Si conoscono alcuni suoi manoscritti corredati da disegni a penna, in particolare piante e architetture bassanesi. La terza piazza anche se più piccola e discostata dalle altre è la più antica:

Tomoko, pole dance a 70 anni


130 , 131 , 132 , 133 , 134

Commenti:

Tutti i diritti riservati © 2018
Designed by Alessandro Greco